Cosa fare prima che giunga l’inverno

by Emanuele on

La stagione invernale è sicuramente il periodo in cui è necessario prestare una maggiore attenzione alla manutenzione della nostra macchina: le condizioni climatiche avverse, le temperature rigide, il contatto con determinati agenti corrosivi sono le cause principali del picco di incidenti che avviene, principalmente, tra novembre e febbraio. Se noi stessi ci proteggiamo dal freddo con vari strati di vestiti più o meno pesanti, allo stesso modo le nostre auto patiscono le basse temperature, che spesso scendono al di sotto dello zero. I guasti sono spesso dietro l’angolo, senza considerare tutte quelle problematiche legate alla sicurezza del conducente e dei suoi passeggeri.

Ecco quindi che la manutenzione dell’auto diventa fondamentale. Da dove partire?

 

manutenzione-auto81) Lavare spesso la macchina

Questa regola vale soprattutto per le regioni in cui viene effettuato regolarmente lo spargimento del sale sulle strade. Infatti proprio quest’ultimo è senza dubbio uno dei fattori che più rovina le carrozzerie delle auto. È perciò buona abitudine lavare periodicamente gli esterni in modo che gli agenti chimici non si sedimentino e non vadano a rovinare la verniciatura.

Parabrezza-ghiacciato

 

2) Controllare il riscaldamento e lo sbrinatore

Quante volte ti sarai trovato nella condizione di rischiare di fare un incidente a causa dei vetri ancora appannati o, peggio ancora, gelati? Durante i mesi invernali, la visibilità deve essere perfetta poiché già le condizioni della strada possono riservare delle sorprese: è bene perciò avere il sistema di riscaldamento in perfetta forma sia sul lunotto posteriore, che su quelli anteriore e laterale dell’auto.

manutenzione-auto2

 

 

 

3) Proteggere le guarnizioni

Il freddo e il ghiaccio possono danneggiare le guarnizioni in gomma che isolano l’abitacolo della tua auto dall’aria esterna. Se le guarnizioni si induriscono e si rovinano, ciò va a svantaggio della tenuta dalle infiltrazioni e degli spifferi. È perciò necessario spruzzare nei punti più delicati ( come le portiere) un prodotto adatto a questo scopo.

manutenzione-auto5

 

 

 

 

 

4) Sostituire le gomme

In Italia, l’obbligo delle gomme termiche scatta inderogabilmente dal 15 novembre e rimane in vigore fino al 15 aprile. La questione riguarda innanzitutto la sicurezza: infatti le mescole degli pneumatici estivi sono realizzati per resistere ad alte temperature dell’asfalto mentre si deteriorano molto facilmente irrigidendosi per il freddo. Insomma, bisogna far cambiare le gomme ed essere sempre muniti di catene a bordo, soprattutto se si va in località montane.

manutenzione-auto7

 

 

5) Controllare l’olio del motore

Le basse temperature possono limitare o addirittura annullare l’effetto lubrificante dell’olio, specialmente se non si effettua il cambio olio e filtro da qualche tempo. Mai scegliere un prodotto a caso, soprattutto durante la stagione invernale: l’olio, infatti, consente di lubrificare il motore, proteggendolo dall’usura, dall’accumulo di sporco e dallo sfregamento delle superfici metalliche che potrebbero deteriorarsi. Scegli quindi oli che siano indicati con i codici 0W, 5W, 10W, 15W, 20W, 25W, ovvero le categorie più viscose e resistenti alle basse temperature.

manutenzione-auto1

 

 

 

6) Verificare la pressione delle gomme

Una pressione sbagliata degli pneumatici aumenta i consumi, causa un’usura irregolare del battistrada e perfino lo scoppio della gomma. Per evitare che tutto questo accada, è importante mantenere gli pneumatici a un livello corretto di pressione: controllali quindi ogni volta che fai benzina, per essere sicuro di ottenere il massimo delle prestazioni.

manutenzione-auto10

 

 

 

 

7) Testare i fari

Sempre per una questione di sicurezza, prima che il buio si impadronisca della metà delle nostre giornate, è il caso di far controllare tutte le luci, ovvero quelle di posizione, gli anabbaglianti, quelle di stop, gli indicatori luminosi di direzione (le cosiddette frecce) e quelle della targa. Non è il caso di farsi trovare impreparati!

Written by: Emanuele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *